Il Progetto

Il contesto

A causa dei cambiamenti tecnologici, la discriminazione, l’esclusione sociale, l’esposizione a fake news e populismi i/le giovani affrontano numerose incertezze sul loro futuro. Per la prima volta dalla seconda guerra mondiale esiste un rischio concreto che la generazione dei/le giovani di oggi sarà in una condizione economica meno agiata dei propri genitori¹.

¹ White Paper: The future of Europe, March 2017

I dati Eurostat mostrano

Giovani a rischio di povertà o esclusione sociale
dai 16 ai 29 anni
29%
NEETs (“Not in Education, Employment, or Training”) e dunque non inseriti in alcun percorso educativo o di lavoro
dai 20 ai 25 anni
14.5%
dai 25 ai 29 anni
17.2%

Eurostat, 2019

In linea con la Strategia UE 2021-2027, il Progetto Europeo GEN Y/Z-SCOODLE riconosce l’importanza di incoraggiare i/le giovani a prendere in mano il proprio futuro, essere resilienti ed acquisire le competenze necessarie ad affrontare le sfide e i cambiamenti del domani, diventando cittadinǝ attivǝ e artefici del cambiamento all’interno delle comunità di tutta Europa.

Gli/le operatori/trici giovanili o youth workers sono indispensabili per combattere l’esclusione sociale ed economica dei/delle giovani supportandolǝ nell’acquisizione di competenze necessarie a diventare cittadinǝ attivǝ ed impegnarsi all’interno delle loro comunità. Giovani educatori/trici, tutors, mentors, coaches, sono spesso dei modelli da seguire per i/le giovani con cui lavorano. Diventando dunque loro stessǝ cittadinǝ attivǝ, innovatori/trici e “studentǝ per tutta la vita” hanno l’opportunità di promuovere comportamenti simili tra i/le giovani.

Cosa faremo?

GEN Y/Z SCOODLE ha l’obiettivo di creare, testare e validare soluzioni innovative per sostenere lo sviluppo ed il riconoscimento delle competenze di operatori/trici giovanili (Educatori/trici, Tutors, Mentors, Coaches, Counsellors, etc). Il progetto si rivolge specificamente alle generazioni Y (25-29 anni) e Z (15-24 anni) ed utilizza i metodi e le pratiche specifiche dell’ambito dell’Educazione della Seconda Opportunità (Second Chance Education).

Nello specifico
gli obiettivi di GEN Y/Z SCOODLE sono:

SCOODLE

identifica e riconosce i principali ambiti di competenza (conoscenze, competenze ed attitudini) del ruolo complesso e sfaccettato degli/le operatori/trici giovanili, consolidando la loro consapevolezza ed identità professionale.

un’ opportunità di crescita professionale tramite strumenti adattati ai bisogni specifici degli/le operatori/trici giovanili. 

luogo di creazione e sviluppo di reti Europee di operatori/trici giovanili per rafforzarne l’identità professionale.

video-guida per Tutor dell’Educazione della Seconda Opportunità sugli strumenti sviluppati, adattati e testati nei contesti locali, utile a guidare l’adattamento delle risorse in altri contesti.

bling
it up

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.